« #Lambruschi 3 - "Am ricord" | Principale | Vinix Live all' Azienda Sandro De Bruno »

01 febbraio 2010

TrackBack

URL per il TrackBack a questo post:
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d834520b8069e20120a83a04ee970b

I link elencati qui sotto sono quelli che rimandano a Anteprima Amarone 2006 - La compostezza del Fattore G:

Commenti

Cara Maria Grazia,
mi trovo abbastanza in accordo con la tua analisi. Indubbiamente un'annata in anticipo rispetto alle precedenti e questo mi sembra universalmente riconosciuto anche dai produttori stessi. Sicuramente l'andamento climatico ha non solo condizionato l'annata ma ha anche segnato in modo "deciso" la differenza tra i vari territori. Il fatto poi che i vini risultino, almeno attualmente, più "pronti" ci da modo di riflettere su cosa potrebbe essere l'amarone rivolto più alla ricerca del frutto, della finezza e della bevibilità. Caratteristiche che, a mio modo di vedere, potrebbero anche giovare in un vino che di forza e muscoli ne ha già di suo visto che viene prodotto da uve appassite.

Grazie Caro Paolo,
E' indubbio che l'appassimento, unitamente a forme di allevamento e a un clima mediamente più caldo del passato favoriscono concentrazioni piuttosto alte di zuccheri e di alcol. Questa anteprima mostra però la strada da seguire: riconoscibilità del territorio, possibilità di finezza e bevibilità.
Esigenze del gusto e del mercato vanno in questa direzione.
L'amarone è nato come vino austero. Anni addietro si è trasformato in una sorta di "muuscled boy" facendo l'occhiolino al Recioto,quanto a zuccheri residui.
Penso sia venuto i momento di tornare alle origini, intese come austerità e interpretazione fedele al territorio.
Alla prima occasione, fatti riconoscere,che ci salutiamo!
Ciao
MG

Ciao Maria Grazia,
finalmente abbiamo avuto modo di leggere un pò del tuo blog...Complimenti!
Si vede che possiedi una grande e profonda conoscenza ed esperienza in tema di vino e territorio, e dietro per forza si nasconde un amore per entrambi!
Abbiamo letto il post per cui oggi sei stata premiata: una descrizione critica dell'evento, attenta, con consigli che, a pensarci bene...hai proprio ragione!
Insomma...un premio meritatissimo!!
Anche noi siamo delle appassionate del vino: ci piace abbinarlo e degustarlo. Vorremmo intraprendere dei corsi perchè riteniamo di non saperne abbastanza e comunque ci aiuterebbero ad apprezzarlo in modo corretto!
Ci piacerebbe coltivare questa nuova e particolare conoscenza,se ti và...ci risentiamo presto.
Baci

Ciao,
avete mai provato l'Amarone della Valpolicella DOC 2003 di Poggio Toccalta?

Che ne pensate?

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Pubblicità su questo sito

Diventa fan

Altri account

Facebook Instagram Twitter YouTube
La mia foto

Disclaimer

  • Soavemente è un sito web interamente gestito da Maria Grazia Melegari, non costituisce una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Le opinioni ivi contenute sono interamente espressione del pensiero dell’ autrice. Le opinioni altrui, eventualmente riportate, sono chiaramente identificate e pertanto sono da ritenersi sotto la responsabilità di chi le manifesta. Le fotografie sono nella quasi totalità scattate dall’autrice. Nel caso di immagini prese da internet, valutate di pubblico dominio, ciò viene chiaramente comunicato a fondo pagina. Qualora soggetti o autori fossero contrari alla pubblicazione, possono segnalarlo all’indirizzo: undiwine@hotmail.it, al fine di provvedere alla rimozione delle stesse.